Aree di attività

Il lavoro di cura con la disabilità e il disagio va oltre la mera assistenza poiché abbiamo scelto di “prenderci cura” delle persone. “Prendersi cura” significa rispondere ai bisogni delle persone, compreso quello dell’integrazione sociale. Siamo convinti che la quotidianità dei gesti di accoglienza, cura e assistenza non siano routine ma, al contrario, l’espressione di un cammino fatto di piccoli passi da monitorare e verificare. Riflettere sui risultati con le persone diventa il gesto di “guardare indietro”, al fatto che si è percorso un tratto di strada insieme.

Area Salute Mentale e Disagio Sociale

La Cooperativa Orchidea ha come area principale di intervento la Salute Mentale. Gestisce diversi servizi residenziali e diurni a Valdobbiadene, Montebelluna, Mogliano Veneto (Comunità Terapeutico Riabilitativa Protetta, Comunità Alloggio di Tipo Estensivo, Comunità Alloggio di Base, Gruppo Appartamento Protetto, Centro Diurno).
L’obiettivo principale che la Cooperativa si pone è quello di far raggiungere all’utente la completa autonomia nella gestione della propria persona e degli spazi in cui vive. Occorre però non dimenticare che, al di sopra di tutto questo e prima di tutto questo, c’è sempre il Progetto Individuale di ogni Utente, elaborato dalle équipe dei servizi a misura della persona. Le proposte agli utenti vogliono anche riproporre un aggancio con il tessuto territoriale e quindi gli interventi comprendono attività, relazioni, rapporti con l’esterno, per partecipare alla “vita” della città. Costruire una rete di relazioni intorno allo spazio comunità è premessa per non farli ricadere in momenti di pericolosa chiusura. Alcuni volontari svolgono funzioni di supporto agli operatori, ma nessun intervento specifico viene loro richiesto. La scelta di coinvolgere volontari serve ad allargare i contatti con la realtà del territorio.

Area anziani

E’ il settore storico della Cooperativa. Questa è un’area di intervento in cui è fondamentale la preparazione e la formazione continua del personale. La qualità di vita dell’anziano residente in struttura non è dato dalla qualità delle prestazioni erogate, ma viene soprattutto determinata dalla qualità del rapporto che si viene a creare tra utente e operatori. Tutte le azioni devono essere pertanto finalizzate al benessere psico-fisico dell’anziano, al rispetto della sua dignità e alla flessibilità dell’organizzazione in funzione ai suoi bisogni. La filosofia della Cooperativa è stata declinata in specifiche organizzative e metodologiche, che costituiscono i valori ed il bagaglio culturale diffuso dei suoi operatori.