Progetto recupero area Bolani

Nel 2012 la Cooperativa Orchidea si è aggiudicata il bando dell’azienda Ulss n.8 per l’affidamento in partnership della gestione dei servizi sanitari, socio sanitari e sociali per la realizzazione e gestione del Nuovo Centro Diurno per persone con disturbi mentali presso l’Area Bolani di Montebelluna. L’area Bolani, di proprietà del Comune di Montebelluna, è stata ceduta per 30 anni come diritto di superficie all’Ulss 8, che a sua volta, tramite il Bando, l’ha affidata per 9+9 anni a Orchidea.

Il progetto prevede il recupero dell’edificio esistente e la realizzazione di un nuovo fabbricato, la gestione dei servizi che vi verranno attivati (n 2 Gruppo Appartamento Protetti e Centro Diurno), lo sviluppo dell’area per attività complementari (di inserimento lavorativo e di formazione).

La realizzazione del complesso Area Bolani è un fatto di notevole rilievo per Rete Orchidea, in quanto permetterà di gestire in forma diretta e per un lungo periodo questi servizi, incrementando le attività in partnership con l’A.Ulss n.8 e le opportunità occupazionali per i soci delle Cooperative. Per la gestione dell’Area annessa ai fabbricati e per la gestione del Progetto Agronomico elaborato in sede di coprogettazione dei servizi è stata creata la nuova Cooperativa Sociale Agricola “ MONTELLETTO “ ( Cooperativa tipo B)

ll Progetto edilizio di Ca’ Bolani

Il progetto realizzato, ha previsto il recupero del fabbricato esistente, “Casa Bolani”, che oggi ospita due GAP (Gruppo Appartamento Protetto), struttura residenziale per persone con problemi psichiatrici. La struttura è stata adeguata a quanto prescritto dal Dgr Veneto n.1616 del 17/06/2008 e dalla successiva modifica con Dgr n.748 del 07 Giugno 2011. L’intervento ha mirato al recupero edilizio dell’immobile esistente mediante la trasformazione dello stesso a struttura socio-sanitaria, ricavando anche un laboratorio di trasformazione dei prodotti agricoli e un punto vendita, mantenendo integre tutte la caratteristiche qualitative dell’edificio stesso.

Il progetto ha previsto anche la realizzazione di un nuovo edificio ad ovest dell’area di intervento, che è stato destinato a Centro Educativo Occupazionale Diurno ai sensi della Legge Regionale n. 22/2002 “Autorizzazione e accreditamento delle strutture sanitarie, socio-sanitarie e sociali”, che mette in atto le procedure e i requisiti minimi generali e specifici per l’autorizzazione all’esercizio di servizi socio-sanitari. Il nuovo fabbricato, che ospiterà un massimo di 20 utenti compatibilmente con le normative succitate, da un punto di vista prettamente architettonico mira al rispetto dell’architettura preesistente nella ricerca di mantenere un linguaggio architettonico semplice compatibile con le tipologie rurali delle zone limitrofe.

Infine il progetto ha il recupero delle aree a verde del lotto mediante la riorganizzazione degli spazi compatibilmente col progetto agronomico che mira all’insediamento di attività di produzione e confezionamento di prodotti locali, direttamente funzionali alle strutture socio-assistenziali succitate. L’area ad est del lotto verrà destinata a parcheggio. Tutta l’area a verde del lotto è stata riorganizzata nel massimo rispetto dei terrazzamenti e delle differenze altimetriche esistenti, mediante la realizzazione di percorsi interni all’area costituiti da materiali non impattanti e naturali che bene si sposano con le aree esistenti e le finalità agro-ambientali del progetto proposto.

Il Progetto agronomico di Ca’ Bolani

Il progetto agronomico è gestito dalla Cooperativa Sociale Agricola Montelletto. Il progetto prevede la valorizzazione ambientale e agraria del compendio e lo sfruttamento delle potenzialità naturalistiche offerte dal Montello, praticando il miglioramento fondiario, rispettando la buona pratica agraria, fornendo gli indirizzi colturali idonei al fondo in modo tale da rispecchiare le tradizioni del luogo ed avviare eventualmente un processo di riconversione di porzioni delle aree disponibili. Riordino e riorganizzazione dell’accessibilità e della mobilità nel compendio, in modo da garantire una mobilità ottimale anche alle nuove attività sociali che si insedieranno nelle strutture di progetto.

Il Progetto agronomico che la Cooperativa stà sviluppandole sono:

  • Coltivazione di frutticole tradizionali e di piccoli frutti
  • Apicoltura e produzione di miele e derivati dell’alveare;
  • Laboratorio di trasformazione dei prodotti agricoli, confetture, succhi di frutta, conserve, elaborati vari di produzioni agricole
  • Negozio Biologico
  • Area PicNic

 

Il Progetto socio-assistenziale di Ca’ Bolani

Il Progetto socio-sanitario è gestito dalla Cooperativa Orchidea e prevede l’insediamento presso la proprietà di Casa Bolani di due Gruppi Appartamento e di un Centro Diurno.

Il Gruppo Appartamento Protetto – L’edificio esistente, Casa Bolani, è stato adibito all’accoglienza di due Gruppi Appartamento Protetto (GAP) di tipo residenziale da quattro utenti ciascuno, con finalità di tipo socio-assistenziale per la riabilitazione di persone con problemi psichiatrici. In uno di essi è stato trasferito l’appartamento “Fuoric’entro” che ospitava quattro utenti, che era ubicato in Via dei Chive 31 a Posmon di Montebelluna. Per quanto riguarda il secondo nucleo, in fase di autorizzazione, potrà accogliere altre quattro persone, come già previsto nel Piano di Zona 2011-2015.

Il Centro Diurno “Il Mosaico”- Il Centro Diurno “Il Mosaico” è una struttura semiresidenziale che ospiterà 20 utenti in carico al Centro di Salute Mentale del Distretto 2 dell’ULSS n.8. In particolare il bacino di utenza cui si fa riferimento considera: la Comunità Terapeutica Residenziale Protetta (CTRP) di Valdobbiadene, il Day Hospital Territoriale e il Gruppo Territoriale di Giavera del Montello.

Tutte le attività svolte saranno strumenti di riabilitazione orientati all’inclusione sociale e allo sviluppo di autonomia.

Il Progetto socio-occupazionale

Il progetto Area Bolani, nella diverse fasi di sviluppo e di continuità, contiene in sè molteplici e variegati ambiti di attività che possono rientrare in percorsi occupazionali: dalle attività agronomiche (coltura delle piante, conservazione e vendita dei prodotti), alle attività di promozione sociale e d offerta d servizi al territorio; alle attività di manutenzione del verde e di pulizie che riguardano tutta l’Area Bolani.

Queste attività, che richiedono abilità professionali diverse, possono rientrare in un percorso occupazionale e diventare un “laboratorio di orientamento lavorativo in situazione” per soggetti svantaggiati e in stato di debolezza sociale che necessitano di percorsi mirati finalizzati a individuare capacità e possibilità di una futura occupazione.

 

Servizi Offerti al Territorio dal Progetto Bolani

L’idea di fondo del “ Progetto Bolani” è stata quella di creare una struttura e un luogo capace di dare risposte ai bisogni di cura, di supporto, di vicinanza, e che promuove la realizzazione di attività e spazi aperti al territorio.

A tal proposito la Cooperativa Orchidea intende aprire le porte a tutta la cittadinanza , associazioni, enti e privati cittadini mettendo a disposizione alcuni locali e anche spazi all’aperto che danno la possibilità ad ospitare eventi, manifestazioni di tipo sociale e culturale o semplicemente per organizzare il compleanno dei propri figli o per trascorrere con gli amici e famigliari momenti conviviali.

A tal proposito ila Rete Orchidea mette a disposizione:

1 Sala Polivalente

1 Sala formazione / riunioni

1 Cucina

Area Pic Nic Attrezzata